Diario di Bordo – Codemotion e PUG Roma

1
105

Finalmente, dopo tanto tempo, riesco a fermarmi e trovare il tempo di scrivere due righe sulle esperienze degli ultimi giorni.

Sono fermamente convinto che ogni passione, se portata avanti bene e se coltivata con amore, ripaga sempre. Ci credo, quasi dogmaticamente.

Marzo è stato un mese molto, molto intenso per me: anche per questo motivo mi avete visto poco, qui sopra. Ci sono stato sempre, in realtà: almeno una volta al giorno sono sempre venuto a controllare l’andamento del forum e del sito. Ho controllato i vari contributi degli autori, di volta in volta. Insomma: in silenzio, ma ci sono stato.

Per il resto, ho concentrato gran parte delle mie energie altrove: il 27 ho avuto infatti l’immenso piacere (ed onore) di parlare al Codemotion Roma. Verso le 11.30 ho tenuto un talk dedicato a Laravel ed ad una sua presentazione in generale: “Loving Beautiful Code – Alla Scoperta di Laravel”. Un aula piena, che non avrei immaginato, mi ha riempito il cuore.

Esperienza meravigliosa, che mi ha portato ad imparare tantissimo.

Che spero in futuro di poter ripetere, magari con argomenti più specifici e meglio strutturati. La prima volta, si sa, è sempre un casino e soprattutto con Laravel le cose da dire sono un’infinità. Fino alla sera del 26 ero dubbioso: “riuscirò mai a coprire tutti e quaranta i minuti?” e il giorno dopo invece cercavo di usare al meglio ogni minuto. Una sorta di corsa contro il tempo.

Nonostante alcuni problemi tecnici (maledetti proiettori del quindici-diciotto) devo essere sincero: è andato tutto bene e non mi sono sentito teso neanche per mezzo secondo. Nonostante fosse la prima volta.

È stato piacevolissimo rivedere persone che non vedevo da un sacco, ed altre che invece conoscevo da una vita ma solo virtualmente.

Codemotion a parte, il 31 ho partecipato per la prima volta ad una riunione del PUG Roma. Ho replicato il talk tenuto al Codemotion, stavolta però in un ambiente più informale.

Conoscere un sacco di gente competente e piena di idee mi carica sempre in un modo pazzesco. Anche qui il talk è andato abbastanza bene e ancora una volta la mia parte preferita è stata quella delle domande: sono fermamente convinto del fatto che se vuoi parlare di un argomento per bene devi sapere anche (e soprattutto) come la gente si approccia a tale argomento.

Non solo problemi quindi, ma anche curiosità, metodologie e abitudini lavorative (e non) sono componenti importantissime.

Detto questo, adesso si stacca qualche giorno. Meritato riposo. Poi giù con la testa di nuovo a lavorare.

A presto quindi: ci aspettano ancora tantissime cose!